Per l’astrologia evoluzionistica, i moti del pianeta Plutone sono intimamente collegati con le dinamiche dell’anima.

L’anima, nel corso della propria esistenza terrena, si muove seguendo due correnti contrapposte: da una parte è mossa dal desiderio di condurre un’esistenza separata dal proprio percorso divino; dall’altra invece nutre il desiderio di ritornare alla propria sorgente divina.

Plutone anima

La compresenza di queste due correnti contrastanti viene vissuta dall’individuo come un ostacolo che causa sofferenza.

Il desiderio di separazione, tipico della prima corrente, comporta un attaccamento al passato a causa della paura del cambiamento. La seconda corrente, invece, spinge l’individuo verso nuove e inesplorate strade, necessarie per il proprio cammino divino.

Plutone è inoltre il signore del Karma, ovvero la legge naturale per cui ad un’azione segue una reazione.

Plutone Retrogrado

Il 25 Aprile 2020 Plutone ha invertito la propria rotta, iniziando un periodo di moto retrogrado e sistemandosi nei 25°del Capricorno. Tale fase si concluderà nei primi giorni di ottobre, spostandosi nei 22° sempre del Capricorno.

A livello simbolico, questo sta a significare che l’energia del Pianeta esercita un forte influsso sull’individuo, e lo spinge all’introversione.

In tal senso, è utile notare l’affinità con il periodo che stiamo vivendo: in particolare con il fenomeno del distanziamento sociale, che alimenta questa condizione di chiusura.

L’attenzione dell’individuo non è più proiettata verso l’esterno, bensì verso un cammino di ricerca interiore, che deve essere affidato alla fiamma della comprensione, come ci insegna l’Eremita dei tarocchi, arcano n° 9.

Ma in cosa consiste il cammino interiore verso cui ci indirizza Plutone retrogrado?

Il pianeta ci spinge a discernere tra ciò che è essenziale per l’anima e ciò che è superfluo. Questo ci porta ad indagare in noi stessi, ad esaminare le nostre scelte e i nostri percorsi di vita. In questo modo possiamo comprendere quali ruoli sociali e percorsi ci ostiniamo a portare avanti, pur sapendo che non sono consoni alla nostra vera natura.

Mascherine persone

Possiamo notare una certa analogia con l’uso della mascherina, resa ormai obbligatoria, che aiuta a proteggerci da contaminazioni esterne. Le contaminazioni, in realtà, sono al nostro interno: Plutone ci apre gli occhi sulle maschere che portiamo ogni giorno, che ingannano innanzitutto noi stessi.

La lentezza del moto retrogrado di Plutone si riflette in una sensazione di dilatazione del tempo. Questo fino ad ottobre, quando si concluderà il ciclo Karmico.

Questo periodo sarà vissuto dalla nostra anima come un’occasione per riequilibrarsi con la propria sorgente divina, durante cui ci si staccherà da tutto ciò che è illusorio, e verranno fuori verità nascoste.

Plutone retrogrado: numerologia e tarocchi

Analizzando la numerologia e i tarocchi, emerge un messaggio molto simile a quello del Pianeta retrogrado.

Il numero 25 ricorre più volte: Plutone è diventato retrogrado il 25 Aprile, sistemandosi nei 25 ° in Capricorno.

25 è il numero della dualità, ma anche della libertà.

Questo numero è composto dal 2 e dal 5:

  • il numero 2 nei tarocchi corrisponde alla carta della Papessa;
  • il numero 5 corrisponde all’arcano maggiore del Papa.

Per chi è pratico di tarologia, è molto evidente come la presenza dell’energia femminile, rappresentata dalla Papessa, dia inizio al movimento introspettivo plutoniano. La papessa è una donna saggia, che possiede la conoscenza delle leggi del cosmo.
Il Papa, invece, è l’espressione dell’energia maschile e possiede la triplice conoscenza di anima, mente e spirito.

Il pianeta Plutone e i Tarocchi

La somma dei numeri 2 e 5 rimanda al numero 7, che corrisponde all’arcano del Carro: le due energie, quella femminile e quella maschile, avanzano interiormente ed esteriormente, invitando ad indagare nella propria vita.

Sommando le carte del 2, del 5 e del 7, otteniamo 14, che corrisponde all’arcano della Temperanza. Questa carta simboleggia una fase lenta di purificazione e di discernimento: ciò che è illusorio e non in linea con la propria anima verrà lasciato andare.

Questa consapevolezza permette di decidere se vivere in modo autentico o continuare a recitare un personaggio.

Sommando 2+5+7+14 si ottiene 28. Il numero è composto dai numeri 2 e 8, che, sommati a loro volta, danno come risultato 10. Questo numero corrisponde al decimo arcano, quello della Ruota (ovvero il karma).

Con la chiusura del ciclo Karmico, che avverrà ad ottobre con la ripresa del moto di Plutone, l’individuo potrà constatare se la lezione è stata appresa. La lezione plutoniana è quella di vivere la libertà.

Ma cos’è la libertà se non vivere secondo la propria vera natura e seguendo le proprie vocazioni?
Per vera natura si intende l’abbandono delle maschere superflue che ognuno di noi indossa, a favore della valorizzazione di ciò che siamo realmente, per intraprendere il nostro reale cammino divino.

Siete curiosi di sapere se supererete questa Prova plutoniana?

Il 5 Ottobre avrete la risposta!